In fondo al sottobosco - Arte concettuale Salerno | Vincenzo Vavuso

Vincenzo Vavuso
Vai ai contenuti

Menu principale:

File > Comunicazione vetrificata


torna a
comunicazione
vetrificata



 
 



Titolo opera: In fondo al sottobosco
Anno: 2015
Tecnica Mista
Dimensioni: cm 61x59x62
Relazione tecnica: Prof. Franco Bruno Vitolo

 


Scultura plurimaterica realizzata con tecnica mista e formata sia da pagine del giornale grezzamente strappate, gualcite e bruciacchiate, sia da un blocco luminoso, sinuoso e compatto di copie del giornale dorate e cristallizzate, sia da un trapano dorato e vigoroso.  
Le pagine bruciacchiate si trovano nella parte bassa, poggiate su una base dorata rettangolare. Sono cristallizzate in modo da sembrare un cespuglio ampio e folto di foglie morte e/o inaridite.  
Da questo gruppo emerge verso l’alto il blocco lucente e dorato delle copie de La Città, che sembra quasi generato dall’azione travolgente del trapano, la cui punta penetra nel cespuglio più o meno nel punto da cui prende vigore il blocco ripulito e vincente.   
La tensione tra le parti è esplosiva nelle tonalità cromatiche, mentre le connessioni tra loro si sviluppano in un unico discorso formale, che dona all’insieme la forza di un’elettrica bellezza.
L’opera si inserisce nel tema portante della mostra, evidenziando il passaggio dalla pagina bruciata alla pagina salvata e salvatrice e quindi dai valori calpestati a quelli finalmente vincenti anche grazie alla presenza salvifica della lettura e del giornale.
Come in Primavera d’autunno il messaggio finale diventa quello dell’energia intellettiva in crisi e poi, grazie alla volontà ed alle qualità dell’uomo, sottoposta a benefica resilienza fino al recupero di tutte le sue potenzialità, o almeno di quelle più necessarie.
Più che in quell’opera, essa offre indicazioni forti sull’operazione decisa e radicale che deve fare l’uomo, individualmente e socialmente. Lo fa attraverso la simbologia del trapano, che va a scavare fino alla base del marcio, In fondo al sottobosco, per ripulire il bosco ed il terreno dalle radici e gettare le basi per la trionfante ed aerea emersione vincente, di cui il giornale La Città e la libera stampa in generale sono a pieno titolo i primi attori, dopo aver corso il rischio di essere spettatori più o meno passivi del degrado.


 
vincenzovavuso@vincenzovavuso.it
Copyright 2014
Torna ai contenuti | Torna al menu