Vincenzo Vavuso: sotto chiave, cromostruttura - Arte concettuale Salerno | Vincenzo Vavuso

Vincenzo Vavuso
Vai ai contenuti

Menu principale:

File


torna a
n/d



 



Titolo opera: Sotto chiave
Anno di realizzo: 2014
Tecnica: Cromostruttura
Dimensioni: cm 26x30x26
Relazione tecnica: Prof. Franco Bruno Vitolo

NON DISPONIBILE

 
sotto chiave


Descrizione  
Cromostruttura formata di oggetti reali e di una base in olio su tavola di cm 26  x 30 x 26.  
Su una piattaforma lignea, proiettata nella parte superiore, emerge e si proietta in alto, come una specie di macabro altare dei sacrifici, un grande libro in stato di erosione, letteralmente inchiodato da una grande chiave piantata nel centro. Nell’angolo laterale basso, e sulla destra alta della piattaforma, due bulloni arrugginiti. La chiave è il perno intorno al quale si avvolgono, come in un nastro decorativo, una lunga striscia unitaria in volute di pagina di libro tutta bruciacchiata.  

Significato e messaggio
Sotto chiave intende denunciare la prigionia emarginante a cui è sottoposta la Cultura, e di riflesso la Dignità umana, ad opera di una società indifferente e conformista, poco propensa alla lettura ed alla conoscenza.
La collocazione sottochiave del grande libro e soprattutto il nastro di pagine bruciacchiate esprimono non solo l’emarginazione del Libro e della Cultura, ma anche la sua progressiva dissoluzione, quasi impercettibile, dato che si manifesta in volute quasi eleganti, di un estetismo stordente e vuoto.
I bulloni non sono inchiodati nel corpo del libro, ma testimoniano l’operazione di arida chiusura a cui esso è sottoposto.
Forse, non tutto è perduto. In fondo, la chiave esiste ed è visibile e toccabile: essa esiste non solo per chiudere, ma anche per aprire. E se ce ne accorgessimo?

Valore del titolo
Sotto chiave è riferito sia alla chiave che manifestamente incombe “nel” libro, sia al valore metaforico dell’espressione, che di solito indica cose o persone tenute a parte, o addirittura imprigionate.
Come già accennato, l’idea della chiave non è però assolutizzante, perché le chiavi servono sia per chiudere che per aprire.



 
vincenzovavuso@vincenzovavuso.it
Copyright 2014
Torna ai contenuti | Torna al menu