Occhio alla città - Arte concettuale Salerno | Vincenzo Vavuso

Vincenzo Vavuso
Vai ai contenuti

Menu principale:

File > Comunicazione vetrificata


torna a
comunicazione
vetrificata



 
 



Titolo opera: Occhio alla città
Anno: 2015
Tecnica mista
Dimensioni: cm 27x25x36
Relazione tecnica: Prof. Franco Bruno Vitolo

 


Scultura plurimaterica formata da pagine bruciacchiate e malandate del giornale La Città, ricoperte da leggere dorature, unite e cristallizzate tra loro, in modo da formare un blocco compatto, ad angolo aperto verso l’alto a sinistra, con i due lati leggermente inclinati.
Nella parte bassa è appoggiato un paio di occhiali rossi, contorti e malandati, ma ancora funzionali.
Il dispiegamento delle pagine accorpate è irregolare e disarmonico e non poggia su nessuna base.
Il corpo dell’opera sembra quasi sospeso nello spazio tempo, in una smarrita dimensione di disagio.
Come in tutte le opere della mostra, e nell’insieme della sua produzione più recente, cominciata con la serie Rabbia e silenzio, Vavuso denuncia il degrado della Cultura e l’abbandono progressivo della lettura, qui rappresentato dalla condizione di disagio e di isolamento in cui si trovano le pagine di quello che dovrebbe essere il primo tesoro di ogni giorno, cioè il quotidiano.
Eppure, se si riuscisse ad aprire gli occhi, con quegli occhiali tipicamente vavusiani e con l’energia mentale ed emozionale necessaria, non ci lasceremmo sfuggire le ricchezze dei tanti tesori che offre la stampa, come espressione del pensiero e della creatività in generale e dell’informazione in particolare.
Occhio al giornale, quindi, la cui presenza e la cui tradizione sono una garanzia dorata; occhio alla Città da esso raccontata, perché anche con l’aiuto del quotidiano mantenga vive ed accresca la, dignità, l’ immagine e la qualità della vita civica; occhio alla Cultura, che rappresenta da sempre la specificità dell’uomo sulla faccia della terra.
Se anche l’occhio fosse ferito e color sangue come gli occhiali, non cambierebbe molto: l’obiettivo è tale da ridare energie per guarire da questa pericolosa tendenza verso l’abisso.
Un occhio, quindi da tenere sempre aperto e vivo.


 
vincenzovavuso@vincenzovavuso.it
Copyright 2014
Torna ai contenuti | Torna al menu